Le Marin

Bello arrivare… Bello sentire casa, godersi una birra con i piedi sulla sabbia, ordinare da un menu’, dormire senza sveglia alle 4 di mattina per il turno. I nostri sono li’ che ciondolano e fanno colazione, con tanto di brioches, e lentamente si preparano ad entrare nel porto di Le Marin, seconda casa della Freya e vero “porto di mare”: multilingue e un po’ trasandato, popolato da charteristi, giramondo, francesi pensionati che vivono in barca, inglesi che si sono costruiti una barca di ferro e girano senza meta, navigatori vari. Nel bene e nel male, il ritrovo per eccellenza di questo strano popolo e’ il Mango Bay, dotato di birra, wi-fi, vista sulla piu’ grande distesa di alberi e crocette che io abbia mai visto e poco piu’.