Diario di bordo – 5 novembre 2014

Ore 10 UTC
Ricevo da Omero:
Questa mattina la situazione a bordo e’ tranquilla dopo un paio di giorni
di malesseri di stomaco. L’incontro con l’oceano ha messo qualcuno a
dura prova..
Quella di ieri non e’ stata una burrasca vera ma solamente una sventolatina da SW, 20 nodi con un paio di raffiche a 30. Il mare logicamente ha
cominciato a bollire con onda formata da W e onda corta da SW, e noi
logicamente a bordeggiare cercando di stringere il piu’ possibile per non
perdere strada.
Man mano che aumentava il vento calavo di velatura, e a
un certo punto ho preferito mettere il pilota automatico, che riusciva a
tenere meglio la rotta. Il forte impatto con l’onda di prua mi ha
lesionato la drizza della trinchetta fintanto che questa mattina si e’
addirittura spaccata la bugna di scotta fatta con un tondino di 8mm, credo che fosse lesionato da tempo.
La situazione questa mattina e’
migliorata nettamente: il vento prima e’ girato a NW poi a N, tanto che ho
tangonato il genova e stiamo navigando con vento in poppa. Il cielo si e’
rasserenato ed e’ apparso uno splendido sole: e’ cominciata la vacanza.
Mancano 150 miglia a Graciosa dove sicuramente faro’ una sosta anche se
in porto come al solito sara’ difficile trovare posto.
La mia posizione e’ 31°03.980N 011°41.025W, mancano 150 miglia a Graciosa.
Omero