Spaghetti alla bottarga – Cucinare in barca a vela

Di solito, per la cena dell’imbarco per le vacanze in Sardegna, do il benvenuto al mio equipaggio con una delle specialità tradizionali sarde: gli spaghetti alla bottarga, fatti però “alla Omero”, seguendo una ricetta originale che ho elaborato durante gli anni di vela in Sardegna.

La bottarga ha un sapore forte, e ho quindi cercato un modo di cucinarla che lo stemperi un po’. Il risultato è sempre molto apprezzato, anche da chi di solito non la ama, e il trucco è semplice: invece di grattugiare la bottarga a crudo sopra la pasta la preparo in un’emulsione con olio, soffritto e acqua di cottura, per farla diventare una crema che si amalgama agli spaghetti.

La ricetta degli spaghetti alla bottarga

Consiglio per questa ricetta l’utilizzo delle vescichette essiccate di bottarga di muggine, e non quella già in polvere (il gusto è migliore secondo me).
Non descriverò il modo di cottura degli spaghetti, che potete scegliere secondo i vostri gusti, e nemmeno il tipo di pasta: io preferisco lo spaghetto grosso, ma potete provare quello che preferite.

Mentre l’acqua per la pasta bolle si trita finemente uno spicchio d’aglio e qualche pezzetto di peperoncino piccante, mettendololi a soffriggere per un attimo in olio di oliva. La vescichetta di bottarga si grattugia a parte in una ciotola, utilizzando una grattugia per le carote.

spaghetti alla bottarga preparazione

Quando la pasta è in cottura e rilascia la schiuma dell’amido, si prendono un paio di mestolini di acqua bollente e si mettono nella ciotola in cui si è grattugiata la vescica, facendo sciogliere la bottarga con una forchetta, dopo di che si unisce anche l’olio con il soffritto di aglio, ormai tiepido, emulsionando il tutto in una crema densa.

spaghetti alla bottarga cremaScolate gli spaghetti, conditeli con questa crema e spruzzate con un pugno di prezzemolo fresco tritato fine. Buon appetito (e ricordatevi di preparare il pane per la scarpetta…)!

spaghetti alla bottarga prezzemolo

spaghetti alla bottarga